• ambiente

    Ne avevamo parlato a dicembre, annunciando a Genova l’ultima tappa del 2016 presso l’Università del capoluogo ligure. Oggi ne torniamo a parlare per segnalare il primo appuntamento del 2017: si tratta dell’University Program,  il progetto realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Socialis che presenta agli studenti delle maggiori facoltà italiane l’impegno del Gruppo FS Italiane nell’ambito della Responsabilità Sociale d’impresa.

    Oggi, Fabrizio Torella, Responsabile Corporate Shared Value di FS Italiane interverrà nell’ambito del seminario “Passato, Presente e Futuro della Responsabilità Sociale d’Impresa”,  presso l’Università di Modena (Facoltà di Economia e Facoltà di Giurisprudenza). Sarà l’occasione per fare il punto sulle attività del Gruppo FS Italiane nell’ambito della sostenibilità ambientale e sociale.

     

    FS Italiane e la sostenibilità

    Come azienda siamo da anni impegnati nella realizzazione di progetti e iniziative a favore della comunità, intervenendo nelle stazioni per arginare il disagio sociale, e nel territorio con progetti di valorizzazione di aree o edifici altrimenti abbandonati.

    Restituire spazi alla comunità. Che siano stazioni in disuso, immobili non più utilizzati, il concetto è sempre lo stesso: fare impresa e investire in nuovi progetti con l’obiettivo di creare valore per la società.

    Le stazioni, da sempre crocevia di affari e affetti, ma purtroppo anche di miserie, sono più di ogni altro luogo, centri di disagio sociale. E proprio nelle stazioni o nelle zone vicine che sono nati gli Help Center: grazie alla collaborazione con il terzo settore e gli Enti locali oggi, siamo arrivati a quota 17 e costituiscono una vera rete di supporto alla lotta al disagio sociale.

    E poi campagne di raccolta fondi, ultima cronologicamente è stata quella di dicembre 2016, servita a potenziare i centri Civicozero di Save the Children per i minori migranti non accompagnati. Solo nel 2015 sono stati raccolti circa 300.000 euro serviti per aiutare le persone senza fissa dimora.

    E ancora la realizzazione della Rete Sociale Europea delle aziende ferroviarie, con l’adesione di 16 Paesi, la riqualificazione dei tracciati dismessi da riconvertire in piste ciclopedonali. Come Gruppo FS Italiane abbiamo l’obiettivo di trasformare in “Linee Verdi” le circa 1.500 km di linee non più utilizzate:  percorsi “vecchi” possono riprendere vita come piste ciclabili e accessibili a tutti.

    “Partecipa anche tu!”

    Tutti gli studenti possono inviare al seguente indirizzo di posta segreteria@osservatoriosocialis.it le proprie tesi di laurea sui temi della CSR legati ai progetti dell’azienda Ferrovie dello Stato Italiane.

    di Marta Bartolozzi

Effettua il login per commentare. Altrimenti registrati

Registrati

chiudi

Inserisci i dati

 (*) L'indirizzo email sarà la tua userid per accedere ad Opentreno.it

Dichiarazione di consenso

Letta I'informativa di cui sopra ai sensi dell'art. 13 del D.Igs. 30 giugno 2003, n. 196: per quanto riguarda I'utilizzo del mio indirizzo e-mail per le seguenti finalità: invio da parte di Trenitalia di materiale pubblicitario e promozionale dei propri prodotti e servizi e di quelli delle societa partner operanti nel settore autonoleggio, turismo, alberghiero, ristorazione, arte e cultura, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, partecipazione concorsi a premi.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né; vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) é strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso as altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

La redazione

  • Martina Quadrino

    La musica è la lingua dello spirito.

    Roma

  • Carmen Pidalà

    Non far domande e non sentirai menzogne.

    Roma, Italia.

  • Michela Passarin

    Social media, viaggi, arte e scrittura. Parlo poco, osservo molto.

    Roma, Italia

  • Ida Suriano

    Troppa verità fa male alla pelle.

    Roma, Italia.

  • Marta Bartolozzi

    "L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza".

    Roma, Italia

  • Arianna Mallus

    Dubito ergo sum

    Roma, Italia

  • Chiara Cianfarani

    Ci sono più cose in cielo e in terra di quante non ne sogni la tua filosofia.

    Roma

  • Antonino Tuttolomondo

    Tedesco di nascita, siciliano nel sangue, romano d'adozione. Poche parole, molti fatti.

    Roma, Italia.

  • Rossella D’Orio

    "Tutto ciò che vediamo è un punto di vista, non la verità"

    Roma, Italia

  • Alessandro Ribaldi

    Odia parlare in terza persona, ma ama cambiare idea nell'immediato.

    Roma, Italia