• persone

    I ragazzi di oggi sono il futuro di domani. Lo sa bene la Direzione Regionale Piemonte di Trenitalia che ha organizzato delle giornate formative in due istituti scolastici dell’hinterland torinese. Gli studenti di Condove e di Sant’Ambrogio sono stati i destinatari di alcune lezioni che hanno visto intervallarsi momenti formativi a giochi di gruppo.

    L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare i più giovani per far capire loro quanto sia importante la sicurezza in stazione e a bordo treno, come si deve affrontare un viaggio, quali sono i comportamenti da evitare per non incorrere in situazioni di pericolo. “Oggi, ad esempio, il fenomeno dei selfie estremi sta coinvolgendo sempre più adolescenti, alcuni dei quali si immortalano in stazione o vicino alle rotaie, fuggendo un attimo prima del passaggio del treno. Una tendenza che spesse volte si è rivelata fatale. Far riflettere i ragazzi, spiegargli quanto siano pericolosi certi comportamenti è di fondamentale importanza”, commenta Laura Anselmi, la responsabile del progetto.

    L’azienda ha quindi potuto veicolare i propri valori, mission e strumenti all’esterno, un modo diverso per entrare in contatto con i più giovani e aprire un dialogo diretto con loro.

    Dopo la parte formativa d’aula, alcuni studenti hanno effettuato un viaggio a bordo treno, con una visita speciale alla cabina di guida. I ragazzi si sono trasformati in macchinisti e capitreno per un giorno: hanno avuto modo di vedere gli strumenti di lavoro, le regole da seguire, il modus operandi, un’occasione per dare loro spunti di riflessione e di approfondimento.

    Il progetto proseguirà con la ripresa dell’anno scolastico, l’idea è quella di ampliarlo coinvolgendo un numero maggiori di studenti.

    di Carmen Pidalà

Effettua il login per commentare. Altrimenti registrati

Registrati

chiudi

Inserisci i dati

 (*) L'indirizzo email sarà la tua userid per accedere ad Opentreno.it

Dichiarazione di consenso

Letta I'informativa di cui sopra ai sensi dell'art. 13 del D.Igs. 30 giugno 2003, n. 196: per quanto riguarda I'utilizzo del mio indirizzo e-mail per le seguenti finalità: invio da parte di Trenitalia di materiale pubblicitario e promozionale dei propri prodotti e servizi e di quelli delle societa partner operanti nel settore autonoleggio, turismo, alberghiero, ristorazione, arte e cultura, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, partecipazione concorsi a premi.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né; vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) é strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso as altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

La redazione

  • Chiara Cianfarani

    Ci sono più cose in cielo e in terra di quante non ne sogni la tua filosofia.

    Roma

  • Carmen Pidalà

    Non far domande e non sentirai menzogne.

    Roma, Italia.

  • Ida Suriano

    Troppa verità fa male alla pelle.

    Roma, Italia.

  • Arianna Mallus

    Dubito ergo sum

    Roma, Italia

  • Alessandro Ribaldi

    Odia parlare in terza persona, ma ama cambiare idea nell'immediato.

    Roma, Italia

  • Antonino Tuttolomondo

    Tedesco di nascita, siciliano nel sangue, romano d'adozione. Poche parole, molti fatti.

    Roma, Italia.

  • Marta Bartolozzi

    "L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza".

    Roma, Italia

  • Rossella D’Orio

    "Tutto ciò che vediamo è un punto di vista, non la verità"

    Roma, Italia

  • Martina Quadrino

    La musica è la lingua dello spirito.

    Roma

  • Michela Passarin

    Social media, viaggi, arte e scrittura. Parlo poco, osservo molto.

    Roma, Italia