• persone

    Vi ricordate della Casa del Tempo a Napoli Gianturco? I locali della stazione, che erano stati concessi in comodato d’uso dal Gruppo FS Italiane per realizzare un centro sociale e polifunzionale per attività di formazione di ex-detenuti e assistenza agli anziani, hanno ospitato la prima edizione del progetto Freccia Azzurra, che si è concluso qualche giorno fa.

    Sedici ragazzi emarginati o ex-detenuti, segnalati da associazioni, parrocchie e dal Ministero di Giustizia, hanno concluso un percorso di formazione professionale per barista o pizzaiolo. I corsi, nati dalla collaborazione tra il Dipartimento di Giustizia Minorile, RFI e I Bar Academy, si sono svolti negli ambienti della stazione, rinnovati grazie al sostegno della Fondazione BNL, Fondazione Terzo Pilastro e Fondazione Con il Sud, alternando lezioni teoriche ad attività pratiche con la docenza e l’affiancamento di professionisti leader del mercato della ristorazione, come Rossopomodoro, Feudi di San Giorgio e Gancia. I ragazzi hanno potuto completare la loro formazione tramite stage negli esercizi commerciali del settore, potendo mettere in pratica direttamente sul campo quanto appreso durante i mesi del corso.

    Napoli Gianturco, con il progetto Freccia Azzurra, diventa così un simbolo di inclusione sociale: il recupero di locali dismessi della stazione di una zona periferica e la collaborazione virtuosa tra enti, istituzioni, associazioni del Terzo Settore e aziende private contribuiscono allo sviluppo sociale di aree spesse soggetto a degrado, dando una seconda possibilità a giovanissimi di riprendere in mano la propria vita.

    Le stazioni impresenziate e il patrimonio ferroviario dismesso sono degli asset per la solidarietà e la sostenibilità sociale e ambientale importanti, che possono essere valorizzati con progetti concreti come la Freccia Azzurra. Se siete interessati a proporre il vostro progetto di inclusione sociale, in questa pagina trovate tutte le informazioni.

     

    di Michela Passarin

Effettua il login per commentare. Altrimenti registrati

Registrati

chiudi

Inserisci i dati

 (*) L'indirizzo email sarà la tua userid per accedere ad Opentreno.it

Dichiarazione di consenso

Letta I'informativa di cui sopra ai sensi dell'art. 13 del D.Igs. 30 giugno 2003, n. 196: per quanto riguarda I'utilizzo del mio indirizzo e-mail per le seguenti finalità: invio da parte di Trenitalia di materiale pubblicitario e promozionale dei propri prodotti e servizi e di quelli delle societa partner operanti nel settore autonoleggio, turismo, alberghiero, ristorazione, arte e cultura, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, partecipazione concorsi a premi.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né; vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) é strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso as altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

La redazione

  • Chiara Cianfarani

    Ci sono più cose in cielo e in terra di quante non ne sogni la tua filosofia.

    Roma

  • Marta Bartolozzi

    "L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza".

    Roma, Italia

  • Alessandro Ribaldi

    Odia parlare in terza persona, ma ama cambiare idea nell'immediato.

    Roma, Italia

  • Antonino Tuttolomondo

    Tedesco di nascita, siciliano nel sangue, romano d'adozione. Poche parole, molti fatti.

    Roma, Italia.

  • Ida Suriano

    Troppa verità fa male alla pelle.

    Roma, Italia.

  • Carmen Pidalà

    Non far domande e non sentirai menzogne.

    Roma, Italia.

  • Martina Quadrino

    La musica è la lingua dello spirito.

    Roma

  • Michela Passarin

    Social media, viaggi, arte e scrittura. Parlo poco, osservo molto.

    Roma, Italia

  • Rossella D’Orio

    "Tutto ciò che vediamo è un punto di vista, non la verità"

    Roma, Italia

  • Arianna Mallus

    Dubito ergo sum

    Roma, Italia