• innovazione

    Sono iniziate le fasi finali delle StartCup regionali, i cui vincitori parteciperanno a PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso da PNICube (rete nazionale degli incubatori di impresa universitari) con la co-partecipazione di FS Italiane, in programma a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre. Quattro le categorie in cui saranno suddivisi i progetti: Life Sciences, Cleantech & Energy, Industrial e ICT. 

    Ecco i primi 3 eventi:

    StartCup Lombardia

    Lo scorso 25 settembre a Milano, la finale della competizione regionale dedicata alle startup si è conclusa con tre progetti vincitori: CHIMERA, nella categorie Life Science & AgroFood, una tecnologia in grado di misurare la struttura molecolare; Paladin (Industrial & ICT), l’app che permette di noleggiare oggetti inutilizzati tra privati. Rules, la piattaforma digitale per la gestione di tutte le transazioni relative ad una casa o un appartamento, ha vinto nella categoria Fintech Award, mentre Idroplan, il driver che guida i contadini a una corretta irrigazione delle proprie colture, si è aggiudicata il primo posto tra le startup CleanTech & Energy.

    StartCup Emilia Romagna

    La finale, che si è tenuta giovedì 12 ottobre a Bologna, ha visto vincere il progetto Golgi: Riccardo Della Ragione, Valentina Menozzi e Alice Michelangeli hanno ideato una stampante in grado di stampare tessuti biologici in 3D. Oltre ai premi offerti da Cofiter e dalla Banca di Credito Cooperativo, i tre giovani startupper potranno partecipare al Mindset Programme in Silicon Valley.

    Secondo classificato EasyPCR, un kit low cost per l’analisi del DNA ideato dal team di ingegneri elettronici composto da Gabriele Borelli, Tommaso Zanotti e Livio Saracino; mentre, il progetto Bettery, la batteria liquida con una portata 5 volte superiore a una tradizionale, si è aggiudicato il terzo posto della competizione regionale nella categoria Cleantech & Energy grazie all’idea di Francesca Soavi e Francesca De Giorgio.

    StartCup Campania

    Venerdì 13 ottobre si è tenuto l’evento finale della competizione regionale a Napoli, che ha visto ben 35 team sfidarsi nelle quattro categorie previste dal Premio Nazionale per l’Innovazione. Una finale attesissima, dal momento che il capoluogo campano ospiterà anche PNI il 30 novembre e il 1° dicembre.

    Primo classificato R-Factory Team dell’Università Federico II di Napoli, che ha presentato un progetto in grado di tracciare prodotti (come ad esempio le biciclette) dalla produzione, alla vendita fino al post-vendita, contrastando il fenomeno di merce rubata o contraffatta. Al secondo posto si è posizionata Soft Mining, startup dell’Università di Salerno, che ha lavorato sulla progettazione e lo screening di nuovi farmaci. Terzo gradino per Sanitup, sempre della Federico II, che ha ideato G.L.o.W. (Glucose Level on Wrist), un polsino dotato di sensore che permette al paziente diabetico di tenere sotto controllo i livelli di glucosio nei fluidi biologici. Quarto posto per Pop-up della Federico II, startup per la produzione di dispositivi medicali per il prolasso degli organi pelvici (Pelvic Organ Prolapse) anteriori nelle donne. Il quinto progetto premiato è stato HydroBlink, dell’Università Federico II, che ha lavorato ad una soluzione per la rigenerazione del tessuto corneale al seguito di interventi di chirurgia refrattiva.

    Questi sono i primi 12 team finalisti che parteciperanno all’evento finale PNI – il Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma a Napoli il 30 novembre e il 1 dicembre.

    Le prossime finali in programma:

    18 ottobre, StartCup Marche e Puglia

    20 ottobre, StartCup Piemonte e Valle d’Aosta

     

    Sullo stesso tema:
    Startup per i trasporti: l’innovazione passa dagli hackathon

    di Michela Passarin

Effettua il login per commentare. Altrimenti registrati

Registrati

chiudi

Inserisci i dati

 (*) L'indirizzo email sarà la tua userid per accedere ad Opentreno.it

Dichiarazione di consenso

Letta I'informativa di cui sopra ai sensi dell'art. 13 del D.Igs. 30 giugno 2003, n. 196: per quanto riguarda I'utilizzo del mio indirizzo e-mail per le seguenti finalità: invio da parte di Trenitalia di materiale pubblicitario e promozionale dei propri prodotti e servizi e di quelli delle societa partner operanti nel settore autonoleggio, turismo, alberghiero, ristorazione, arte e cultura, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, partecipazione concorsi a premi.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né; vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) é strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso as altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

La redazione

  • Michela Passarin

    Social media, viaggi, arte e scrittura. Parlo poco, osservo molto.

    Roma, Italia

  • Rossella D’Orio

    "Tutto ciò che vediamo è un punto di vista, non la verità"

    Roma, Italia

  • Antonino Tuttolomondo

    Tedesco di nascita, siciliano nel sangue, romano d'adozione. Poche parole, molti fatti.

    Roma, Italia.

  • Ida Suriano

    Troppa verità fa male alla pelle.

    Roma, Italia.

  • Martina Quadrino

    La musica è la lingua dello spirito.

    Roma

  • Marta Bartolozzi

    "L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza".

    Roma, Italia

  • Alessandro Ribaldi

    Odia parlare in terza persona, ma ama cambiare idea nell'immediato.

    Roma, Italia

  • Chiara Cianfarani

    Ci sono più cose in cielo e in terra di quante non ne sogni la tua filosofia.

    Roma

  • Carmen Pidalà

    Non far domande e non sentirai menzogne.

    Roma, Italia.

  • Arianna Mallus

    Dubito ergo sum

    Roma, Italia