• innovazione

    Un Master che offre ai giovani ingegneri un percorso formativo multidisciplinare nel campo dei trasporti ferroviari e dell’intera mobilità e che nelle 13 edizioni sin qui svolte ha offerto a quasi 350 dei suoi diplomati un’opportunità di lavoro nelle aziende che lo sostengono, per un placement superiore al 90%, che, considerando le ultime 5 edizioni, sale al 97%.

    Questo è il Master universitario di II livello in Ingegneria delle Infrastrutture e dei Sistemi Ferroviari – Innovazione per la Mobilità Integrata, promosso dall’Università di Roma “La Sapienza”, in collaborazione con le principali aziende del settore ferroviario operanti in Italia: il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Bombardier, Alstom, Hitachi Rail Italy, Ansaldo STS, Ferrotramviaria Engineering, Almaviva, Roma Metropolitane e da quest’anno anche Siemens e Lucchini RS.

    Il Master è destinato ai laureati di secondo livello in Ingegneria, nelle classi di laurea riportate nel bando, con titolo preferenziale per gli ingegneri elettrici, elettronici, meccanici e dei trasporti.

    Per la presentazione della domanda di ammissione, esclusivamente online, c’è tempo fino al 23 novembre alle ore 17.00.

    La selezione per l’ammissione al Master avverrà sulla base della valutazione dei titoli dei candidati e di una prova di accesso volta a verificare le loro conoscenze tecniche, linguistiche (inglese) e capacità psico-attitudinali. Saranno ammessi al Master i primi 35 classificati.

    Il costo di iscrizione al Master è di 3.000 euro. Borse di studio per complessivi 58.000 euro verranno assegnate sulla base del merito e della residenza, riservandone 5 alle prime donne classificate e 10 ai primi classificati in possesso del titolo preferenziale.

    Il Master richiede un impegno a tempo pieno per 7 mesi: da gennaio a maggio 2018 per lezioni (tenute da professori universitari e da manager delle aziende partner), lavori di gruppo e visite a cantieri e impianti in tutta Italia, nei mesi di giugno e luglio per l’attività di stage in azienda su progetti di eccellenza; mentre la prova finale, con discussione del progetto elaborato durante il periodo di stage, è prevista nel mese di settembre 2018.

    Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando sul sito web del Master e sui siti delle aziende partner.

    Sul sito del Master, nella sezione Passate Edizioni è, inoltre, possibile consultare i progetti di stage svolti dagli ex-allievi e nella sezione Alumni leggere i racconti di alcuni di loro, che hanno voluto condividere la propria esperienza al Master e la loro storia lavorativa successiva.

    di Luca Rizzetto - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Effettua il login per commentare. Altrimenti registrati

Registrati

chiudi

Inserisci i dati

 (*) L'indirizzo email sarà la tua userid per accedere ad Opentreno.it

Dichiarazione di consenso

Letta I'informativa di cui sopra ai sensi dell'art. 13 del D.Igs. 30 giugno 2003, n. 196: per quanto riguarda I'utilizzo del mio indirizzo e-mail per le seguenti finalità: invio da parte di Trenitalia di materiale pubblicitario e promozionale dei propri prodotti e servizi e di quelli delle societa partner operanti nel settore autonoleggio, turismo, alberghiero, ristorazione, arte e cultura, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, partecipazione concorsi a premi.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né; vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) é strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso as altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

La redazione

  • Martina Quadrino

    La musica è la lingua dello spirito.

    Roma

  • Rossella D’Orio

    "Tutto ciò che vediamo è un punto di vista, non la verità"

    Roma, Italia

  • Marta Bartolozzi

    "L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza".

    Roma, Italia

  • Carmen Pidalà

    Non far domande e non sentirai menzogne.

    Roma, Italia.

  • Michela Passarin

    Social media, viaggi, arte e scrittura. Parlo poco, osservo molto.

    Roma, Italia

  • Arianna Mallus

    Dubito ergo sum

    Roma, Italia

  • Ida Suriano

    Troppa verità fa male alla pelle.

    Roma, Italia.

  • Antonino Tuttolomondo

    Tedesco di nascita, siciliano nel sangue, romano d'adozione. Poche parole, molti fatti.

    Roma, Italia.

  • Chiara Cianfarani

    Ci sono più cose in cielo e in terra di quante non ne sogni la tua filosofia.

    Roma

  • Alessandro Ribaldi

    Odia parlare in terza persona, ma ama cambiare idea nell'immediato.

    Roma, Italia